iscriviti alla newsletter
cerca
contatti
13 nov 2017

Soluzione di tendenza
Print4All

La Print4All Conference, che si è tenuta dal 12 e 13 settembre a Fiera Milano, è un evento internazionale di confronto, preview del più grande appuntamento in programma per il 2018, fra le eccellenze della filiera allargata a tutti gli attori della filiera industriale e guardando alla community allargata. Dopo aver affrontato il tema delle nuove frontiere del packaging nell’edizione 2016, questa volta si è approfondito il tema di  “customer journey”, il viaggio metaforico fra pre e post vendita, che attraversa il momento centrale del consumo e va a fissare le caratteristiche di un modello nuovo di relazione e promozione di filiera.  L’obiettivo dell’evento promosso anche da SDA Bocconi è creare una piattaforma che analizzi ed evidenzi i processi di interazione che esaltano le caratteristiche delle PMI italiane e le rendono sistema capace di competere da protagonista a livello internazionale.

 

Fra i protagonisti delle tavole rotonde, delle case history e dei panel di discussione c’erano Peter Buttiens, ESMA, COOP, FutureBrand, BrandRevolution, Leaderform, Packly, F.lli Carli, Euronics, Barilla, San Pellegrino, FCA, Ogilvy, Artefice, Robilant Associati, Sacchital, Rotolito Lombarda ed anche Nuceria Group con il nostro ingegnere Massimo Rosati. Davanti ad una folta platea il nostro Head on R&B and Innovation ha spiegato come l’azienda non produce solo packaging, ma soluzioni packaging pensate per avere non solo il miglior impatto sullo scaffale, ma soprattutto per rispondere alle esigenze del cliente finale con un mix di tecnologie e tipologie di stampa che lo rende più fruibile.  Un packaging fruibile è capace di attivare un canale di comunicazione con l’utente che dura oltre la vendita, fidelizzandolo al brand.

 

“Riconoscimento d’immagini, Barcode, Qrcode, NFC/RFID, BLE, Circuiti stampati, Sensori, Filigrane digitali: oggi abbiamo più tecnologie che applicazioni – ha spiegato – serve utilizzarle al massimo per ancorarle ad un beneficio reale per il consumatore”. Ma come la potenza è nulla senza controllo l’applicazione tecnologica è nulla senza sostenibilità: “La sostenibilità non deve essere più marginale ma, come per Nuceria, deve diventare valore di marca. Per farlo basta seguire le indicazioni della Carta Etica del Packaging, ovvero quei “principi condivisi per progettare, produrre, utilizzare gli imballaggi in modo consapevole. Seguire quei principi ci ha permette di offrire a tutti i nostri clienti  soluzioni sostenibili su larga scala con benefici reali per tutti”.

news dal blog:
11 dic 2017
13 nov 2017