iscriviti alla newsletter
cerca
Nuceria CSR
26 mag 2017

Una sana Cartotecnica
Imballaggi alimentari per zuppe, cereali ed hamburger vegani

Dai semi alle zuppe, dai secchi ai prodotti conservati in acqua, il 2016 ha confermato il trend di interesse per legumi e cereali. Questi prodotti hanno fatto registrare interessanti performance incrementali (con una crescita anche del 40%) trainate dalla crescente attenzione per uno stile di vita sano e una corretta alimentazione. Ma anche il segmento derivato delle zuppe fresche e pronte al consumo ha visto una crescita a doppia cifra, così come tutto il mondo dei prodotti vegan. Il consumatore ha una percezione molto positiva di questi prodotti, soprattutto grazie ai grossi investimenti delle aziende che spendono ogni anno cifre importanti sia per realizzare campagne di comunicazione multicanale e multipiattaforma.

 

Ma il marketing pubblicitario è solo uno dei driver perché una campagna, per quanto geniale, ha sempre un’efficacia limitata nel tempo, soprattutto quando il pubblico di riferimento è più attento alla qualità del prodotto come accade nel mercato della buona alimentazione. Quello che invece resiste di più nell’immaginario del consumatore è il packaging. Una confezione decide del posizionamento di un prodotto ed incide tantissimo sulla sua shelf life perché riesce ad avere grip nella mente, per questo motivo le aziende ricercano soluzioni di packaging sempre più accattivanti.

 

E sui packaging accattivanti Nuceria Group è leader del settore. La nostra esperienza multimercato ci permette di progettare il packaging integrato adatto tutti i prodotti, anche impegnativi come legumi e cereali, e declinare il progetto fino a rispondere ad ogni esigenza tanto del cliente quanto del consumatore. Sia per contatto primario che secondario, realizziamo cluster cartotecnici con sagome anche molto complesse e finiture con effetti finestrati e materiali adatti ed inchiostri low migration. Packaging che preservano il consumo specifico del prodotto e parlano al consumatore, ma la vera sfida è giocata ogni giorno nell’ascolto.

news dal blog:
25 feb 2020