iscriviti alla newsletter
cerca
Nuceria CSR
28 mar 2017

Etichette vino prosecco spumante champagne personalizzate
Prowein

Düsseldorf è stata la capitale del vino dal 19 al 21 marzo 2017 in occasione di Prowein, la fiera più importante al mondo dedicata al business enologico. Tante le novità presentate alla manifestazione: dal debutto dell’Asian wine producers association alla mostra Organic World. 6.500 gli espositori da tutte le regioni vitivinicole del mondo, 58.500 professionisti del settore proveniente da 130 Paesi. Record per l’Italia che con i suoi 1500 espositori è stato il Paese più rappresentativo in assoluto.

 

Al ProWein ci siamo immersi nelle degustazioni delle eccellenze del Wine&Spirit e ci siamo ubriacati dei trend più interessanti del labeling e del packaging. Abbiamo sentito un fortissimo interesse per la sostenibilità ambientale, con focus sulla salute dei consumatori e sulla necessità di aprire il mondo del vino anche all’enoturismo.

 

Il packaging è una vera e propria leva di marketing strategico e uno strumento di comunicazione in grado di stimolare sensazioni positive nel consumatore. Al di là della sua funzione primaria di protezione e conservazione del prodotto, il packaging deve saper comunicare i valori del brand. L’esperienza del prodotto, infatti, inizia proprio dal packaging e, sapere quali emozioni e sensazioni suscita nelle persone ci permette di ideare un’esperienza sempre più piacevole ed efficace.

Il mercato enologico ha sempre più l’esigenza di rivolgersi ad un target dinamico, mutevole, attento ed esigente. Le persone sono sempre più curiose, interattive e super informate. Bisogna saperle coinvolgere. E la chiave di volta è fornire nuove esperienze. Parliamo di packaging sensoriale in grado di trasmettere sensazioni positive e di comunicare i valori del brand.

Il labeling in fiera si è colorato di nuove idee: fresche, innovative, creative. L’identità deve essere studiata e creata nei minimi dettagli per incontrare anche le aspettative di un  target emergente, come lo sono tutti i “millenials” (presenti anche al ProWein). Abbiamo notato un’esplosione di colori forti e vibranti, quasi a voler esprimere la volontà di comunicare una nuova freschezza nel mercato.

 

Ma come si fa a farsi scegliere dai potenziali consumatori in quei 2 secondi in cui guardano tutte le bottiglie in esposizione su uno scaffale? Si riesce mettendo in atto strategie, tecniche di marketing e soluzioni innovative per attirare l’attenzione e trasmettere un forte appeal. Vince chi sa innovare, emozionare e parlare al cuore dei clienti finali. Ed ecco le finiture di stampa che si fanno sempre più speciali e sensoriali. E in questo gli sleeves sono perfetti per catturare l’attenzione del pubblico e stimolare gli acquisti non preventivati. Uno sleeve veste perfettamente ogni prodotto ed è la soluzione giusta per ogni esigenza, anche quelle più speciali e “oltrepremium” (come piace a dire a noi in Nuceria Group). Le tendenze del mercato sono sorprendenti e di forte impatto visivo.

 

Innovazione, entusiasmo e intraprendenza.

 

L’innovazione è quella forza propulsiva che bisogna avere per raggiungere un traguardo lontano. E per farlo bisogna anche sapersi aprire ai mercati internazionali e caricarsi di voglia di fare. E farlo sempre al meglio.

 

news dal blog:
25 feb 2020